La storia del logo Shell Stampa
News
Lunedì 11 Marzo 2013 16:45

Il termine “Shell” appare per la prima volta nel 1891 come marchio di fabbrica per il cherosene spedito in Estremo Oriente da Marcus Samuel and Company. Ogni petroliera portava il nome di una diversa conchiglia di mare.

Perché la conchiglia?

La piccola attività londinese trattava in origine antichità e conchiglie orientali. Nel 1897 Samuel costituì The Shell Transport and Trading Company.

Il primo logo nel 1901 era la conchiglia di un mitilo, ma nel 1904 la conchiglia di una cappasanta ha dato un elemento visivo al nome e al marchio aziendale.

Il Pecten (cappasanta) è stato probabilmente preso dal blasone familiare di un socio in affari, Mr Graham, che divenne un direttore della The Shell Transport and Trading Company.



A seguito di un pellegrinaggio a Santiago di Compostela in Spagna, la famiglia Graham adottò la Conchiglia di S. Giacomo.
Il designer Raymond Loewy (che realizzò anche il logo di Exxon) ha creato il brand odierno nel 1971.

Perché rosso e giallo?

Nel 1915 la Shell Company of California fu la prima a costruire stazioni di servizio e doveva farle emergere dalla concorrenza. Utilizzarono colori brillanti che non offendessero i californiani: dati i forti legami di stato con la Spagna scelsero il rosso e il giallo.